Categoria: rivista

Pastorale in conversione

  Non ignoro che oggi i documenti non destano lo stesso interesse che in altre epoche, e sono rapidamente dimenticati. Ciononostante, sottolineo che ciò che intendo qui esprimere ha un significato programmatico e dalle conseguenze importanti. Spero che tutte le

L’attrazione universale

    Il rimprovero La Via Crucis è un rimprovero per voi, per noi, discepoli timidi, che non osiamo dire a tutti che Gesù è morto per tutti e in nessun altro c’è salvezza (At 4,12) se non in lui:

UNA SERVA DI NOME RODE

Pietro allora, rientrato in sé, disse:”Ora so veramente che il Signore ha mandato il suo angelo  e mi ha strappato dalla mano di Erode”. Dopo aver riflettuto, si recò alla casa di Maria, madre di Giovanni, detto Marco, dove molti

FAMILIARI DEL CLERO: VOCAZIONE LAICALE ACCANTO A DIVERSE VOCAZIONI

La riflessione di don Matteo ci ha posto già davanti allo stile del battezzato, del cristiano, del missionario, dell’evangelizzatore, del testimone di Gesù, con esempi e immagini concrete del nostro vissuto quotidiano. Credo non sia stato difficile riconoscere, al termine

EMITTENTI DEL VANGELO

  «Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito santo, insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla

ABITARE L’AVVERSATIVA

  La congiunzione avversativa. L’avversativa è una congiunzione provocatoria. Infatti essendo una congiunzione congiunge, cioè è in  relazione con quanto precede, ma in quanto avversativa distingue, contrappone, impone un cambiamento. Le congiunzioni avversative sono, per esempio, però, ma, tuttavia. Le

IL SERVIZIO DEI SACERDOTI E DEI FAMILIARI DEL CLERO ACCANTO A LORO

Nel cammino della formazione-permanente, che da molti anni caratterizza la nostra Associazione, il programma per il triennio 2015-2017 (per l’approfondimento di tale progetto formativo) porta il titolo di: “Familiari del Clero: un’esperienza di umanità a servizio del prete per essere

LA GREGGIALE

Appeso ai muri delle nostre chiese (e anche sulla copertina della nostra rivista), in questo anno giubilare indetto da Papa Francesco, campeggiano già da vari mesi stendardi con il logo del giubileo. Misericordiosi come il Padre, recita la scritta accanto

SENZA LE PAROLE

  Predicate il Vangelo in ogni momento e se necessario usate le parole. Queste parole attribuite a Francesco di Assisi hanno sempre suscitato in me un grande fascino. Leggendo la sua Regola, soprattutto nei capitoli riguardate lo “stile” missionario, salta

COME TESSERE RELAZIONI DI MISERICORDIA CON TUTTI

  di Maddalena Satta: Presidente dell’Associazione Collaboratori Familiari del Clero della diocesi di Forlì-Bertinoro   Stiamo per iniziare l’anno della Misericordia, fortemente voluto dal nostro papa Francesco. Incontri formativi, esercizi spirituali, esperti di Sacre Scritture ci aiuteranno ad approfondire la

Top